Francesco Mallardi e Franca Adele Rizzuni

Riflessioni sull'uso del contatto in Psicoterapia

La prima parte dell’articolo evidenzia l'ambivalenza che connota l’uso del contatto fisico in psicoterapia, come questo tema sia fonte di controversia tra diverse scuole di pensiero, in particolare quella psicoanalitica, e ne analizza le principali ragioni storiche e teoriche.

La seconda parte dell’articolo esplora la relazione, quale bisogno primario per l’essere umano, "condicio sine qua non" per lo sviluppo di un Sé corporeo intersoggettivo ed evidenzia i contributi offerti sia dalla psicologia clinica (infant observation, teorie dell’attaccamento, ecc.) che dalle neuroscienze.

La terza parte dell’articolo esamina l'uso del contatto fisico come intervento terapeutico, al fine di cogliere le potenzialità e i possibili rischi insiti in questa tecnica.

Leggi l'articolo (in pdf)

Nunzio Oriolo

Fra te e me un concerto di emozioni

I risultati provenienti in parte dalle neuroscienze, in parte dalle ricerche sull’efficacia terapeutica e soprattutto dalla ricerca nell’ambito della psicologia dell’età evolutiva, hanno gettato una nuova luce sulla natura dei processi interattivi nella relazione terapeutica. Essi impongono una rivisitazione dei modelli terapeutici. L’articolo affronta le principali dimensioni della regolazione affettiva nella relazione terapeutica alla luce dei risultati dell’infant research ed espone alcune considerazioni sulle possibili conseguenze per il lavoro clinico in Analisi Bioenergetica.

Leggi l'articolo (in pdf)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito accetti che vengano utilizzati.