Federica Angelone

I vissuti traumatici e la psicoterapia: come affrontare “medusa” senza trasformarsi in pietra

L’autrice dal mito greco di Medusa invita a riflettere sui vissuti traumatici che possono emergere dalla relazione diadica, tra paziente e terapeuta, durante un processo analitico. Nell’articolo ci si domanda come raggiungere in terapia quell’adulto o quel bambino spaventato e congelato. Prima di suggerire degli spunti per provare ad affrontare il vissuto traumatico in analisi, sono descritti gli effetti di un trauma o dei microtraumi a livello somatopsichico. Ci si sofferma inoltre sul contributo dell’analisi bioenergetica al trattamento dei vissuti traumatici.

Leggi l'articolo (in pdf)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito accetti che vengano utilizzati.