Denise Erbuto

Riflessioni sull’esperienza della corporeità: tra Leib e Körper

Essere un corpo (Leib) e avere un corpo (Körper) s’impone, nell’ambito delle psicoterapie corporee, come questione prioritaria per riflettere sul significato dell’esserci.

In queste pagine, l’esperienza della corporeità, grazie al contributo di vari autori, verrà presentata entro i due poli del corpo-vissuto (Leib) e corpo anatomico (Körper). In ogni esistenza, anche quando sembra prevalere una polarità, come nel vissuto schizofrenico, non si assiste mai alla scomparsa di una sull’altra, permanendo una relazione dialettica inscindibile simile al rapporto figura-sfondo.

Nella pratica clinica, ri-pensare al corpo come soggetto e oggetto nel medesimo tempo diviene possibile vettore di esplorazione di esistenze troppo spesso disancorate dalla spontaneità dell’esserci e dalla totalità della corporeità vissuta.

Leggi l'articolo (in pdf)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito accetti che vengano utilizzati.